ASHTANGA YOGA ROMA

Ashtanga Yoga nella tradizione di Shri K. Pattabhi Jois (1915-2009) e di suo nipote Sharath Jois è un metodo dinamico in cui il respiro viene sincronizzato con il movimento in una serie progressiva di posture (asana).

Secondo la tradizione indiana la conoscenza dello Yoga viene tramandata da maestro a disepolo (guru-shishya) creando una linea di successione, Parampara. In questo modo lo Yoga ha preservato la sua purezza e le sue antiche origini fino ad oggi. La filosofia e la pratica dellʼAshtanga (8 rami, livelli) si fondano sugli Yoga Sutra di Patanjali. Il sistema del vinyasa ha origine antiche, che troviamo dello Yoga Korunta, un manoscritto di Vamana Rishi che fu trasmesso a Shri T. Krishnamacharya dal suo guru Ramamohan Bramachari nei primi del 900, e poi trasmesso a Shri K. Pattabhi Jois, dispepolo di Krishnamacharya per più di ventʼanni. Pattabhi Jois fonda lʼAshtanga Yoga Research Institute a Mysore (india) e continuerà con devozione ad insegnare per oltre sessanta anni, contribuendo alla diffusione e popolarità dello Yoga anche in occidente. Attualmente alla direzione dellʼ instituto di Mysore, oggi KPJAYI, è suo nipote Sharath Jois.

Tristhana: sono le 3 caratteristiche o azioni su cui si basa il metodo dellʼAshtanga Yoga : postura, tecnica di respirazione (ujjayi, uddiyana e mula bandha) e focalizzazione dello sguardo (dristhi). Esse vengono sempre integrate tra loro, gli effetti sono quelli di una purificazione rispettivamente a livello fisico, del sistema nervoso e mentale.

Mysore Style - il praticante eseguirà la sequenza di posture con il proprio ritmo, in modo autonomo, anche se in un contesto di gruppo riceverà istruzioni individuali, lʼintensità deve essere progressiva e sarà lʼinsegnante a decidere quando lʼallievo è pronto per avanzare ed affrontare nuove asana. Non è una classe per praticanti esperti, anche i principianti possono cominciare con il mysore, lavorando fin da subito sulla memorizzazione di una breve parte della prima serie.

Classe Guidata (principianti) - è la lezione in cui lʼinsegnante guida il gruppo nella sequenza di posture. Il praticante inizierà a memorizzare la sequenza e il vinyasa corretto. La lezione dura circa unʼora ed è solo un primo approccio alla pratica, il prima possibile si consiglia lʼinserimento nelle classi di mysore style.

Per avere maggiori benefici dall'Ashtanga Yoga e consolidare una pratica sicura e piacevole sarebbe opportuno arrivare ad una frequenza di 6 giorni la settimana, secondo la tradizione ci si riposa il sabato e ci si astiene dalla pratica nei giorni di luna piena e nuova, inoltre le donne dovrebbero riposarsi i primi giorni del ciclo mestruale ed evitare le posture invertite nei giorni successivi.

Per approfondimenti e informazioni su come studiare al KPJAYI di Mysore andare su: www.kpjayi.org